Seleziona una pagina

In questo studio si offre la riflessologia cinese On Zon Su, la tecnica miofasciale e il reiki perché nella mia esperienza ho verificato che sono i metodi di lavoro migliori tra quelli che conosco.

Grazie a questo massaggio si possono affrontare sintomatologie di natura diversa in considerazione dell’aspetto psichico, organico e  strutturale dell’individuo.
È sempre più evidente come questi tre aspetti  siano sinergici e interconnessi tra loro;  una postura gobba può essere dovuta a cause psicologiche come una forte depressione, piuttosto che ad una condizione di  stress che porta a stati di  irrigidimento muscolare o ancora un fegato intossicato può causare obesità e quindi problemi posturali e muscolari.
Attraverso la digitopressione nelle zone riflesse è possibile decongestionare gli organi e fare in modo che le emozioni non metabolizzate correttamente, che si sono sedimentate nell’organismo, tornino a scorrere, ripristinando l’equilibrio energetico determinato  dal corretto  fluire  delle informazioni attraverso i neurotrasmettitori che sono percorsi da energia elettrica.
Il corpo è proprio come una fabbrica o meglio una città-fabbrica dove il lavoro di ogni singola cellula è sinergico.

L’On Zon Su permette di ritrovare il giusto assetto energetico, quindi la corretta trasmissione d’ informazioni che permette l’omeostasi dell’individuo intesa come condizione di salute e benessere della persona. Il nostro corpo aziona quotidianamente strategie di autoguarigione ma purtroppo è ostacolato dallo stress, dalla vita irregolare e dalle difficoltà che spesso non siamo in grado di gestire.

Questo studio vuole essere un luogo dove, insieme all’operatore,  riprendere l’ascolto del  proprio corpo e riconoscere necessità ed emozioni grazie al rifluire dell’energia che si era localizzata in certe aree, stagnando e provocando  fastidi, come un dolore a un ginocchio piuttosto che una cefalea.
Come dimostrato dalla fisica l’energia è il vero stato delle cose e dell’essere.
Compito principale dell’operatore  è fungere da cavo per incanalare   correttamente l’energia (l’informazione trasmessa attraverso la corteccia neuronale a tutto il corpo), proprio come in un sistema di un circuito elettrico.

Non posso che augurarvi buona esperienza!